Taratura

Cos'è una verifica indiretta?

torna al riepilogo

Nella verifica indiretta si determina la precisione dello strumento di prova sulla base di una serie di misurazioni su provini di riferimento tarati. Il numero dei provini di riferimento necessari, dei punti di prova da impostare e il requisito se si debba analizzare anche l'impronta di riferimento del provino di riferimento sono regolamentati diversamente a seconda della norma e del metodo di prova (v. grafico).

Affinché la verifica dia esito positivo, la precisione di ripetibilità e le differenze di misura rilevate devono essere comprese entro limiti definiti dalle norme.

La verifica indiretta deve essere eseguita, a seconda della norma, ogni 12 (ISO) o 18 (ASTM) mesi e dopo ogni verifica diretta (v. grafico).

Download grafico "Verifica indiretta secondo le norme ISO e ASTM"

Download grafico "Verifica indiretta secondo le norme ISO e ASTM"