Innovazioni

Vorremmo presentarvi alcune novità nei nostri durometri che vi renderanno il processo di prova ancora più facile ed efficiente.

NOVITÀ per DuraVision 250/350 G5: ora anche con telecamera panoramica a colori da 18 megapixel

La nuova telecamera panoramica a colori per DuraVision 250 G5 e 350 G5 semplifica ulteriormente il lavoro e l'analisi. L’elevata risoluzione (18 Mpx) della telecamera a colori e la funzione di zoom integrata consentono di preposizionare i provini più velocemente e con molta più precisione. L’immagine panoramica consente inoltre il posizionamento dei punti di prova e delle serie.

La tecnologia moderna consente di lavorare in ergonomia e senza affaticare gli occhi. Migliora anche significativamente la riconoscibilità delle aree sui pezzi incisi (ad esempio i campioni di saldatura).  Quando si lavora in modalità immagine dal vivo o si creano immagini panoramiche ad alta risoluzione, un secondo schermo (Second Screen) consente la visualizzazione simultanea di entrambe le raffigurazioni.

La nuova telecamera a colori è disponibile come optional per tutti i DuraVision 250 G5 e 350 G5 completamente automatici. 

NOVITÀ per DuraVision 250/350 G5: ora anche con telecamera panoramica a colori da 18 megapixel

NOVITÀ in ecos Workflow Pro: portacampioni definito dall’utente

Componenti e requisiti di prova complessi rappresentano una sfida per molti clienti. Il processo di prova deve comunque essere gestito nel modo più efficiente e preciso possibile. Porta campioni e dispositivi di serraggio specifici fanno quindi parte dell'equipaggiamento di molti laboratori di prova con requisiti complessi. La nuova funzione “Porta campione definito dall'utente” offre la possibilità di visualizzare propri porta campioni o pezzi nei dispositivi di serraggio. Con gli strumenti di disegno integrati si possono costruire rettangoli, cerchi e poligoni in base a coordinate esatte. Il portacampione così creato viene visualizzato nella telecamera panoramica e nella rispettiva immagine. Navigare tra i campioni è ora notevolmente più facile.

Per ogni campione è possibile posizionare i parametri del campione, come ad esempio serie CHD presalvate, tramite drag&drop. In questo modo la complessità viene controllata in modo semplice e affidabile.

NOVITÀ in ecos Workflow Pro: portacampioni definito dall’utente